I trasferimenti ad altre forme di previdenza complementare
Nel caso in cui vengano meno i requisiti di partecipazione al Fondo, l'iscritto ha facoltà di chiedere il trasferimento della propria posizione ad altra forma pensionistica complementare alla quale il lavoratore acceda in relazione alla nuova attività.

Per quanto riguarda, invece, gli accantonamenti costituiti con il conferimento del trattamento di fine rapporto, l'iscritto ha facoltà di effettuarne il trasferimento ad altra forma pensionistica decorsi due anni dall'iscrizione al Fondo o, se successiva, dalla data del primo conferimento al Fondo del trattamento di fine rapporto. La stessa opzione non è consentita per il conto individuale.
 
I più letti
Utilità