Trattazione degli Esposti
La COVIP ha emanato, con delibera del 4/11/2010, le "Istruzioni per la trattazione dei Reclami", e la specifica "Guida Pratica" per l'inoltro degli Esposti. Entrambi i documenti sono riportati su questo sito.
Per Reclami / Esposti si intendono le comunicazioni scritte con le quali segnalare presunte irregolarità, criticità o anomalie, relative alla gestione di una forma pensionistica complementare.
Con le suddette "Istruzioni", che entrano in vigore dal 1° Aprile 2011, vengono fornite ai fondi pensione indicazioni di tipo essenzialmente organizzativo, per costruire un rapporto trasparente e di sempre maggiore fiducia tra le forme pensionistiche complementari e gli Iscritti, e per favorire inoltre la composizione dei contrasti, prevenendo potenziali situazioni di contenzioso.
Il documento COVIP considera come finalità quelle di:
  • chiarire il ruolo di ciascun attore del sistema (in particolare, fondi pensione e COVIP) nella trattazione degli Esposti / Reclami che riguardano il funzionamento dei fondi pensione;
  • contribuire a responsabilizzare maggiormente i fondi pensione circa l'attività di riscontro delle lamentele ad essi indirizzate, assicurando celerità ed efficacia nella trattazione delle stesse;
  • consentire ai fondi di attivare processi di auto-correzione, idonei al superamento delle disfunzioni eventualmente rilevate, anche senza l'intervento della COVIP;
  • utilizzare gli Esposti / Reclami quali rilevatori di effettive criticità presenti nel funzionamento delle forme pensionistiche complementari.


La COVIP di norma ritiene di dover procedere all'esame di Esposti / Reclami relativi a situazioni che, pur se non ancora risolte, siano comunque già state valutate dai fondi pensione.
I responsabili delle forme complementari sono chiamati ad informare tempestivamente (o, comunque, periodicamente) gli Organi di amministrazione e la COVIP del riscontro di eventuali criticità, o di situazioni che abbiano rilevanza generale per le forme complementari stesse.

Nella "Guida Pratica" per la trasmissione degli Esposti alla COVIP è specificato che l'Esposto va indirizzato in primo luogo al fondo pensione, che deve rispondere entro 45 giorni: solo se il fondo pensione non ha fornito (nei tempi previsti) una risposta, o se ne ha data una non idonea, è possibile rivolgersi alla COVIP.

L'Esposto da trasmettere alla COVIP deve contenere alcune informazioni essenziali, chiaramente riportate nella "Guida Pratica", tra cui i dati di riferimento del Reclamo già inoltrato al fondo pensione, che deve essere allegato in copia, e il suo esito.
E' possibile presentare un Esposto per conto di un altro soggetto, se si è in possesso di apposita delega da parte del soggetto interessato.

La COVIP valuta la fondatezza e la rilevanza dei fatti segnalati e, se ne riscontra la sussistenza, può adottare iniziative volte a correggere il comportamento del fondo pensione oggetto del Reclamo, senza tuttavia avviare un procedimento amministrativo.

La COVIP non ha il potere di dirimere liti tra i fondi pensione e i loro Iscritti o beneficiari, ne' tra gli Iscritti e i Datori di lavoro tenuti al versamento della contribuzione.

 

AVVERTENZA: VARIAZIONE SEDE COVIP

L'attuale indirizzo a cui trasmettere gli esposti è in Piazza Augusto Imperatore, 27 - 00186 ROMA.

 
I più letti
Utilità